Featured

6/recent

Unite Berlin 2018, Rocco ci racconta le novità targate Unity

by 12:17

Come poteva mancare Netminds all'evento Unity più importante dell'anno? Praticamente impossibile! Allo Unite Berlin 2018 c'è stato infatti il nostro Rocco Paladino che ci racconta la sua esperienza. In Germania ha potuto ammirare quelle che sono le implementazioni e le novità dedicate agli sviluppatori. Diversi sono stati i temi affrontati nella tre giorni teutonica, così come i focus principali. 



Unity, Rocco ci presenta l'evento Unite Berlino 2018

"E' un evento che rappresenta un momento di aggregazione per tutti gli sviluppatori ed i professionisti del settore che usufruiscono di Unity.
E' importante partecipare a queste manifestazioni.
E' un'occasione per scambiare pareri e conoscere in prima persona tutto il team di sviluppo, si crea un rapporto diretto. Inoltre essere sempre aggiornati e poter conoscere con mesi di anticipo quelle che saranno le features che verranno implementate ci permette di lavorare al meglio.
A breve cureremo la presentazione di un sistema elettronico per l'efficienza energetica sugli aerei, curato da Alenia, proprio con il visore di Microsoft.
Dai videogiochi alle applicazioni in realtà aumentata, passando per il visore HoloLens, noi di Netminds ne facciamo un importante utilizzo".



Automotive 

"L'Automotive è stato uno dei nodi principali, l'interfacciamento con tutto quello che è il mondo CAD e dunque tutti coloro che lavorano alla realizzazione di prodotti di metallurgia o meccanica come ad esempio automobili.
Ci sono tutte features nuove che sono state rilasciate che permetteranno il collegamento della pipeline tra il flusso di lavoro dell'azienda e l'aspetto della visualizzazione.
Prima si realizzava un pezzo, ma lo si poteva visualizzare solo al computer. Il tutto si limitava ad essere una visualizzazione molto tecnica.
Dunque si partiva con la produzione del prodotto, ma questo comportava tutta una serie di problematiche".



Realtà aumentata e Microsoft Hololens

"Problematiche che adesso possono essere annullate visualizzando il prodotto in realtà aumentata. Procedendo in questo modo si ammortizzano quelli che sono tempi e costi, due aspetti principali per la produzione.
Un altro punto fondamentale è la collaborazione resa possibile dal visore Microsoft HoloLens che permetterà di comunicare a kilometri di distanza, facendo lavorare un team di persone come se fosse nella stessa stanza.
Altro aspetto fondamentale possibile grazie alla realtà virtuale e quella mista, è quello del training. Nuovi operai o dipendenti specializzati potranno effettuare un vero e proprio allenamento prima di essere inseriti in un nuovo settore della catena di montaggio.

Inoltre il responsabile europeo di Microsoft HoloLens ha dedicato un talk a quello che è il machine learning.
Adesso l'Intelligenza Artificiale potrà riconoscere un oggetto.
Più sono dettagliate le informazioni archiviate nel cloud, più saranno dettagliate le sue risposte.
Attualmente la capacità computazionale delle macchine in cloud e soprattutto con i dati condivisi, è davvero altissima e questo consente loro di imparare davvero tutto.
Questo passo risulta fondamentale anche per il mondo dell'accessibilità, con tanti vantaggi, ad esempio, per le persone disabili". 



Videogiochi

"Per quanto riguarda il settore dei videogiochi, sono state presentate diverse features per competere con il rendering di Unreal, che a mio avviso sarà superato. In più le migliorie sul motore ed il sistema di animazione che sarà eccezionale e si baserà anche questo sul machine learning.
Molte delle nuove features saranno implementate anche sul nostro videogioco Reverse: Time Collapse" che stiamo realizzando attraverso il nostro spin-off Meangrip.


Entusiasmante vero? Continuate a seguire le nostre avventure tecnologiche!

Senza protocollo HTTPS, Google Chrome segnalerà il sito come Non sicuro

by 11:59

Google cambia continuamente pelle. Il colosso di Mountain View continua ad evolversi e con esso ogni sua diramazione. In questo caso parliamo del motore di ricerca più utilizzato al mondo, ovvero Google Chrome. Una piccola sostanziale modifica al quale tutti dovranno adeguarsi per il bene dei propri siti web. La certificazione HTTPS è ormai di fatto diventata una priorità, o meglio un obbligo.


Il Protocollo HTTPS diventa essenziale: senza di esso Google segnalerà il sito come non sicuro



Questa è la situazione attuale che ci presenta Chrome 67.

                                 
Ma con la nuova release di Google Chrome prevista per il prossimo luglio, ogni portale presente sulla rete che non presenterà la certificazione HTTPS risulterà con la scritta "Non Sicura".
Insomma un cambiamento di interfaccia che in pratica rappresenta un approccio alla rovescia rispetto al passato.



Ma cos'è un protocollo HTTPS?

Non è altro che un'estensione del protocollo HTTP, che però garantisce una comunicazione sicura e consiste dunque in una connessione criptata tramite TLS. In parole povere secondo Google una navigazione protetta deve essere garantita come predefinita ai propri internauti. Per far sì che avvenga tutto questo basterà effettuare questo piccolo ma fondamentale cambiamento che proteggerà il vostro portale anche da possibili attacchi hacker grazie al certificato SSL, che tra gli altri vantaggi migliorerà anche il posizionamento nei risultati di ricerca. 




Vuoi ottenere il lucchetto verde? Netminds può aiutarti a comunicare ai tuoi utenti che il tuo sito è sicuro. Non esitare a contattarci, compila questo form!

E3 2018, da Sony a Microsoft: tutte le novità annunciate

by 12:19

L'evento più atteso per i videogiocatori di tutto il mondo. Dal 12 al 15 giugno è andato in scena in quel di Los Angeles, precisamente all'interno della Convention Center della città degli angeli, l'E3 2018. L'Electronic Entertainment Expo 2018 ha visto diversi colossi presentare quelli che saranno i prossimi videogiochi che sicuramente faranno felici milioni di appassionati. Da Sony che gioca facile con quattro esclusive, passando per Microsoft che promette fuochi d'artificio alla sempre eccentrica Nintendo. Insomma, nella tre giorni a stelle e strisce, se ne sono davvero viste di tutti i colori. La certezza è che nessuno, ma proprio nessuno rimarrà deluso.






E3 2018, le esclusive Sony

La major nipponica gode di quella che è la console più apprezzata sul mercato. Possedere un device come Play Station 4 per i nordcoreani rappresenta infatti una sorta di vantaggio rispetto ai diversi competitor. La linea scelta dunque per questo E3 2018 è stata quella di consolidare il proprio successo con ben quattro esclusive di enorme spessore.
Il primo trailer proiettato, molto discusso per via di un bacio saffico, è l'ultima fatica di Naughty Dog che punta verso l'infinito ed oltre con The Last of Us 2.
Il titolo che invece è accompagnato con enorme hype e mistero è quello realizzato da Kojima Productions, con Death Stranding. Se la trama e lo scopo del videogame restano ancora poco chiari, sono invece stati resi noti gli attori che presteranno il volto ai protagonisti del gioco come Norman Reedus e Lea Seydoux.Prima volta per Ghost of Tsushima, il nuovo gioco ambientato nel Giappone Feudale, che, stando al gameplay presentato, preannuncia faville.La chiusura è un vero e proprio colpo di teatro: chi meglio di Spider Man per concludere la serata?Dal 7 settembre sarà possibile giocare con il vostro amichevole supereroe di quartiere che si renderà protagonista di battaglie con nuovi villain come Electro e non solo...

E3 Los Angeles, la risposta di Microsoft

Se nonostante le esclusive la conferenza di Sony ha lasciato qualche perplessità, le novità targate X Box One hanno invece entusiasmato giornalisti e fan presenti.
Oltre 50 titoli annunciati, ma alcuni rubano la scena per storia e qualità.
Halo Infinite sembra essere la mossa giusta per tentare di risalire la china rispetto a PS4 Nintendo Switch, così come Gear of War.
Anche con la presenza di un nuovo capitolo di Forza Horizon e Battlefield, il videogioco che provoca pelle d'oca agli appassionati di manga è sicuramente Jump Force per la presenza in contemporanea di GokuNaruto e Monkey D. Rufy.



Kingdom Hearts 3

13 lunghissimi anni. Questa è stata l'attesa dopo il finale di Kingdom Hearts II. Un ritorno su Play Station ed X Box a partire dal 29 gennaio 2019 che vedrà oltre a Sora, anche Paperino Pippo immergersi nell'immenso universo DisneyNumerose saranno le avventure e i mondi con i quali verremo a contatto: da quello di Toy Story a Frozen, passando per i Pirati dei Caraibi. Insomma, non solo il divertimento è assicurato, ma è targato Square Enix!

Nintendo lancia Super Smash Bros Ultimate

Ci sono proprio tutti! Questo il messaggio che compare nel trailer di Super Smash Bros. Ebbene sì, perché il nuovo titolo lanciato dalla casa giapponese comprende tutti i suoi personaggi più importanti. Dalle vere e proprie icone come Super Mario e Pikachu, passando per Sonic e Pac Man, sono ben 65 i personaggi disponibili. Oltre 25 i minuti all'E3 2018 per svelare tutte le novità del gioco, senza dimenticare altre notizie succulenti per Switch. Si punta inevitabilmente molto su Super Mario Party, mentre arrivano anche titoli esterni come Fortnite e Dragon Ball FighterZ.

Netminds è da sempre appassionata e specializzata sul mondo dei videogame tanto da realizzare Reverse: Time Collapse. Sei curioso di saperne di più? Contattaci subito compilando questo form!


La Realtà Aumentata approda nelle scuole italiane e fa rivivere i dinosauri di Jurassic World

by 11:22





Bitonto, la prima scuola che punta sulla Realtà Aumentata

La notizia rappresenta una svolta epocale per quanto riguarda il mondo dell'educazione nelle scuole. Mai nessuno prima in Italia aveva infatti scommesso sulle miriadi di possibilità che offre la tecnologia AR nel campo dell'apprendimento. Il primo istituto a scommetterci concretamente è il Don Tonino Bello di Bitonto. L'obiettivo è quello di implementare il percorso formativo di ogni studente e di far convivere i nuovi metodi con quelli precedenti. Il progetto partirà il prossimo anno scolastico e prevede una sperimentazione che vedrà interessati gli alunni che frequentano dalla IV elementare fino alla II media, ma si estende già alla scuola dell'infanzia con card in 3D che raffigurano alfabeto ed animali.

Copyrights BitontoLive.it
Come funzionerà la realtà aumentata nelle scuole?
L'istituto si servirà dei "libri didattici in realtà aumentata" distribuiti dalla start up Lucana Sistemi.
Molto più che semplici testi quindi, ma sofisticati software con annesse applicazioni da scaricare sui propri dispositivi che permetteranno poi grazie al codice di far apparire l'immagine tridimensionale ed i vari contenuti multimediali.
Una scelta vincente quella di educare fin dai primi anni di vita gli studenti ad utilizzare la tecnologia nel modo giusto, a far comprendere quelle che sono le funzionalità e le mille opportunità che essa può regalare.

Welcome to Jurassic Park

Dopo Pokémon Go, videogioco dell'anno 2016 e gli annunci di videogiochi in realtà aumentata anche per gli universi di Harry Potter e Ghostbusters, anche un altro titolo cult del cinema fa il suo ingresso in questo mondo. Grazie a Ludia sui vostri dispositivi Android ed iOS potrete girovagare per le strade della vostra città non più alla ricerca di simpatici mostriciattoli, ma di mastodontici dinosauri. La fantasia del regista Steven Spielberg prende infatti definitivamente forma grazie a Jurassic World Alive!
Proprio come nell'arcinoto capitolo di Nintendo, avrete l'occasione di poter collezionare numerosi dinosauri e non solo. Ci sarà l'opportunità di duellare con quelli che sono gli altri videogamers. Ma il vostro compito non si limiterà solo a questo: diventerete infatti dei veri e propri scienziati con il compito di mixare i vari DNA raccolti per creare il dinosauro perfetto!

E i bambini imparano il coding

Se a Bitonto si muovono i primi passi verso l'Augmented Reality, a Torino c'è la sede di FuturMakers: la prima scuola di tecnologia in Italia.
Con un approccio ludico si accresce quella che è la creatività di ogni bambino: un gruppo di lavoro seguito da educatori che insegnano il coding.
Dal creare videogiochi al manovrare la traiettoria dei robot. Tutto questo per aumentare lo spirito di collaborazione e le capacità di problem solving.

Da non credere vero?

E tu, cosa aspetti per conoscere le infinite potenzialità dell'AR? Noi di Netminds vantiamo un'esperienza decennale in questo settore, non esitare a contattarci!

Videogames, mercato in crescita: nel 2021 varrà 200 miliardi

by 12:10

"E' solo un videogioco". Beh, non è esattamente così. Anzi il settore videoludico è tra quelli che gode di una crescita esponenziale negli ultimi tempi. Gli investimenti e le previsioni dei profitti parlano chiaro. Ormai proprio tutti si sono tuffati in questo mercato che sembra interessare e non più solo ai nerd. In effetti i colossi Facebook e Google, Apple ed Amazon hanno colto subito la palla al balzo. Ed il motivo è prontamente spiegato: entro il 2021 questo ramo varrà circa 200 miliardi di dollari, mica spiccioli!


Una notizia che lascia basiti, ma che risulta essere poca roba rispetto a quanto svelato da un'analisi svolta da App Annie e IDC. Per la prima volta nella storia i profitti dei mobile gaming hanno superato quelli per console: 50 miliardi in confronto ai 30, ma non è finita qui. Entro il prossimo triennio infatti questo settore continuerà ad espandersi a macchia d'olio, tanto che le previsioni si attestano sugli 80 miliardi di euro!
Ma da dove proviene tutto questo successo? Prova a spiegarlo Zack Gage, sviluppatore che alla Game Developers Conference, dove siamo stati presenti anche noi di Netminds, ha così commentato: "I giochi non hanno mai avuto questa portata. Grande merito è dell'App Store e di questi dispositivi magici che ormai sono nelle tasche di tutti". 


Google lancia Arcade, la Startup dei social gaming

Chi fa davvero sul serio sembra essere Google. Nel 2016 il colosso della Silicon Valley ha infatti lanciato il progetto Area 120: un modo per premiare i dipendenti più meritevoli e dare loro la possibilità di poter avviare nuove startup. Tra queste è sicuramente emersa Arcade, con a capo il prodigio 21enne Michael Sayman. L'obiettivo di tale azienda, come svelato da Bloomberg, è quello di sviluppare social game. Indiscrezione poi confermata dallo stesso Sayman sul proprio account Twitter. Primo social game che potrebbe essere prossimo alla pubblicazione, prevista per l'estate 2018 appunto. Si tratterebbe di un game trivia per mettere in gioco le conoscenze dei players: insomma il più classico dei giochi a quiz.
Ma dove si nasconde la novità? I titoli di Arcade non saranno associati a nessun social network, per poter giocare infatti bisognerà creare un account con il proprio numero di telefono.

Apple, Facebook e Nintendo puntano su videogames in realtà aumentata

Ma Big G non è l'unica a credere nella forza di questo mercato, anzi.
Anche la stessa Apple ha già potuto testare con mano quelle che sono le potenzialità dei videogames. Da quando Apple Arkit è finito tra le mani degli sviluppatori sono cresciute a dismisura il numero di applicazioni in realtà aumentata fino a superare i 13 milioni di download.
A questo elenco non poteva di certo mancare Facebook. Il CEO e fondatore Mark Zuckerberg già nel lontano 2016 ha lanciato giochi in augmented reality nell'applicazione Messenger.
Ed è notizia di poche settimane fa che nell'evento dedicato agli sviluppatori, l'F8 ha annunciato l'utilizzo della realtà aumentata proprio sull'app di messaggistica da parte di famosi brand che pubblicizzeranno i loro prodotti.
Dulcis in fundo, anche la Nintendo promette di investire pesantemente nel settore del gaming mobile. D'altronde il successo di Pokémon Go ha fatto gola alla compagnia nipponica che prevede un giro d'affari di circa 1 miliardo solo dal settore smartphone dell'azienda, come affermato dal nuovo presidente Furukawa.

Se anche tu hai compreso che "no, non è solo un videogioco" cosa aspetti? Netminds è specializzata proprio nello sviluppo di videogiochi oltre che di app mobile in VR ed AR. Contattaci, compilando il form sottostante!

AR, Star Wars lancia il visore per Jedi mentre Google sfida Hololens

by 12:32

Il tuo sogno è sempre stato quello di diventare uno Jedi? Da oggi grazie alla realtà aumentata tutto questo potrebbe diventare più di una semplice suggestione. Proprio alla vigilia del debutto sul grande schermo del nuovo film targato Star Wars c'è infatti una novità succulenta per tutti gli appassionati. Mentre nelle sale potrete scoprire più approfonditamente la storia di Han Solo e del suo amico Chewbecca, lo wookie più conosciuto dell'universo di Guerre Stellari, d'ora in avanti avrete anche l'opportunità di diventare sempre più protagonisti...


Star Wars: Jedi Challenges

Se siete cresciuti con il mito di impugnare una spada laser e combattere per l'Alleanza, allora siete proprio nel posto giusto. Da oggi infatti grazie a questa geniale trovata sarete letteralmente catapultati nell'universo creato da George Lucas.
Le funzionalità del dispositivo sono molteplici ed è proprio in questo preciso istante che tutti i fans della saga iniziano a sfregarsi le mani per l'emozione.
Ogni aspirante Jedi avrà a disposizione nel suo equipaggiamento tre device:
  • Visore Lenovo Mirage.
    I primi ad essere autonomi, senza l'ausilio di smartphone o PC, che vi consentiranno di affinare le vostre abilità.
    Ci sarà, ad esempio, la possibilità di poter usufruire di una scacchiera olografica che richiama all'Episodio IV: Una nuova Speranza.
    Un modo per migliorare quelle che sono le abilità strategiche e conquistare nuovi territori, muovendo i vostri alieni olografici e sconfiggendo il vostro avversario.
  • Spada Laser.
    Ebbene sì, avete letto proprio bene.
    Adesso combattere il Lato Oscuro sarà più semplice. Ora la Forza è realmente con voi.
    Se non avete mai perdonato alla Disney la scelta di un villain come Kylo Ren, è arrivato l'attimo che desideravate da tempo. Da oggi avrete infatti l'occasione per sconfiggerlo a duello, mentre i più nostalgici potranno confrontarsi con Darth Vader e molti altri.
  • Beacon di monitoraggio.
    Questo supporto sarà fondamentale per monitorare quella che è la vostra posizione, andando ad immergervi in un ambiente sempre più coinvolgente grazie alla realtà aumentata.
    Da qui la possibilità di potersi battere alle spalle di Obi-Wan Kenobi e Luke Skywalker e rivivere battaglie epiche.
Insomma un modo per vivere realmente quello che fino ad ora avevate solamente osservato su uno schermo. L'opportunità di poter interagire anche con i personaggi del capitolo Gli Ultimi Jedi e con ogni probabilità in futuro anche del nuovissimo Solo: A Star Wars Story.


Google lancia il guanto di sfida a Microsoft Hololens

Indovinate un po' chi ha lavorato al progetto Lenovo Mirage solo? Esatto, proprio Google che è quindi pronta a sfidare Microsoft.
Adesso i tasselli iniziano a prendere sempre più una forma nitida.
Tutti gli indizi portano dunque alla soffiata della testata tedesca WinFuture: il colosso di Mountain View sarebbe al lavoro per un nuovo visore standalone capace di competere con HoloLens.
Il Google 65 sarebbe provvisto di videocamere e microfoni per consentire comandi vocali agli utenti e di un chip Qualcomm e potrebbe essere realizzato da Quanta, produttore asiatico che ha già lavorato con Big G per la realizzazione di Pixel C.
Insomma dopo Google Glass nel 2013, la sensazione è che si ritorni prepotentemente nel mercato dell'AR.

Dopo Facebook ed Instagram, anche Google vuole insomma puntare sull'Augmented Reality.
Un settore in cui noi di Netminds siamo consolidati ormai da decenni, sviluppando app in VR ed AR a misura di business.
E tu cosa aspetti? Contattaci per proiettarti verso il futuro!

La realtà aumentata approda su Messenger e Instagram

by 10:41

Dopo la burrascosa querelle Cambridge Analytica, Facebook torna a pensare al futuro. Nella due giorni di F8, l'evento annuale dedicato agli sviluppatori, sono state annunciate diverse novità che faranno la differenza nei prossimi anni. Oltre alla chiacchieratissima scelta di lanciare Dating, un'app di incontri, ciò che desta molta curiosità è l'introduzione della realtà aumentata all'interno di Messenger ed Instagram.


  • Quali saranno i benefici di questa scelta?
    L'AR si dimostra ancora una volta lo strumento ideale per accrescere quello che è il proprio bacino d'utenza. Se infatti qualcuno aveva ancora qualche dubbio sul suo utilizzo è stato prontamente smentito dalla F blu che certifica quella che appare essere la realtà pronta a conquistare la quotidianità di tutti noi.
  • Come funzionerà?
    La semplicità è alla base del suo successo. Per far "spuntare" la realtà aumentata basterà utilizzare la fotocamera del vostro smartphone all'interno dell'app Messenger. Questo consentirà la visualizzazione di oggetti in 3D. Un nuovo modo di comunicare con i propri clienti per quei brand che vedono nell'innovazione la chiave giusta per fidelizzare sempre più gli internauti.
  • L'utilizzo                                                                                                                                       Al momento questa funzione, lanciata in beta chiusa, è aperta solo ad alcuni brand. Ognuno di essi ha usufruito della realtà aumentata in maniera differente. Sephora, ad esempio, ha sfruttato questa implementazione per regalare ai propri clienti un'anteprima dei loro prodotti sul volto. L'arcinota Nike ha invece approfittato dell'introduzione dell'AR per lanciare in grande stile sul mercato un nuovo paio di sneakers. Aziende come Kia danno l'opportunità di personalizzare quella che è l'ultima automobile messa in commercio. Infine ASUS sceglie di far vivere all'utente l'esperienza dell'unboxing consentendo di scoprire quelle che sono le funzionalità dello smartphone.



  • Assistente M
    Quante volte avete trovato difficoltà nel riuscire a comunicare con il rivenditore? Bene, David Marcus il numero uno di Messenger, ha pensato anche a questo. Sarà infatti possibile sempre muovendosi all'interno dell'applicazione optare per l'assistente M che tradurrà il testo nella vostra lingua. 
In pratica l'abbinamento tra AR e Messenger appare essere un binomio vincente, ma le novità non terminano di certo qui. Molte critiche negli ultimi anni si erano focalizzate sulla poca fluidità e la pesantezza dell'app. Ebbene il CEO ed amministratore delegato di Facebook, Mark Zuckerberg, garantisce una vera e propria rivoluzione. Messenger oltre al colore bianco sarà disponibile anche in "tema dark", ma la notizia positiva riguarderà il suo utilizzo: più veloce e leggero, come tutti volevano fin dal suo principio.

Chi invece gode sempre di più consensi è senza dubbio Instagram. Nonostante il suo boom però ci sono sempre migliorie da apportare. E quelle annunciate nel F8 fanno davvero ben sperare, specie per la categoria Stories...
  • Esplora                                                                                                                                          Sarà molto più semplice accedere a questa sezione: basterà scorrere il dito sulla destra per poter osservare canali, hashtag e profili più interessanti presenti sul social.
  • Video Chat
    Questa novità disponibile non nell'immediato, permetterà di poter videochiamare i vostri contatti direttamente dalla pagina Direct ed in simultanea con più persone contemporaneamente. Il tutto non influirà sulla navigazione: nello stesso tempo potrete infatti muovermi liberamente all'interno di Instagram.
  • Stories
    Ebbene sì. Anche le Instagram Stories subiranno modifiche. Il primo passo effettuato è quello di aprire questa opzione alle terze parti. Esempio? Addio a quei fastidiosi screenshot su Spotify. Adesso basterà cliccare sul tasto Condividi per far conoscere ai vostri followers cosa state ascoltando. Stesso discorso per le clip realizzate con la vostra GoPro.
    Rullo di tamburi... siete pronti? L'AR sbarca anche qui.
    Sarà infatti possibile condividere momenti della vostra giornata con filtri in realtà aumentata, mentre i brand potranno crearne dei propri.


Insomma che l'Augmented Reality sia la chiave del successo per il futuro sembra ormai assodato. Che diventi alla portata di tutti con l'uso di Facebook ed Instagram un piacevole evolversi dei tempi.
Netminds è consolidata ormai da decenni nel settore, con lo sviluppo di applicazioni VR ed AR volte alla crescita della tua azienda.
E tu cosa aspetti? Contattaci per maggiori informazioni compilando questo form! ;-) 
netminds.it. Powered by Blogger.