Gli 8 motivi per cui è importante avere il blog associato ad un sito e-commerce

Otto vantaggi per implementare un blog nell'e-commerce
Motivi per avere blog in ecommerce fonte: pixabay.com - geralt
Quando si sviluppa un sito e-commerce (clicca qui per leggere il nostro approfondimento sul commercio elettronico), spesso si dimentica - oppure si ignora - l'importanza di avere un blog. Nonostante siano davvero tante le piattaforme che offrano questo servizio (WordPress, Joomla, Blogger etc...). In alcuni casi addirittura lo si aggiorna nel periodo iniziale e, poi, per un qualsivoglia motivo, si abbandona il progetto iniziale senza ottimizzarne i contenuti (ecco alcuni suggerimenti dell'agenzia SEM Pyco al riguardo). Dando una brutta impressione all'utente che si trova a navigare sul vostro e-commerce. Noi vi diamo ben 8 motivi per cui è importante avere un blog su un sito e-commerce.


8 motivi per integrare il blog all'interno di un e-commerce

1) Dimostrare che l'e-commerce sia aggiornato: Avere un blog in un sito e-commerce aggiornato dà l'impressione che voi curiate il sito sempre e lo teniate sempre sotto controllo. Al contrario, possedere un blog trascurato mette in cattive luce l'intero e-commerce. Potete anche revisionare continuamente il vostro catalogo prodotti, ma se l'utente scopre che il blog non è "al passo" con l'intero sito, avrà la sensazione di visitare un sito vecchio. Antico. Obsoleto.

2) Migliorare il posizionamento sui motori di ricerca: Il blog migliora il vostro posizionamento sui motori  di ricerca. Del resto, il meccanismo è quasi automatico: se il vostro sito non ha errori gravi di codici e scrivete dei buoni articoli, potreste riuscire ad essere nelle prime posizioni (o almeno in prima pagina) per le parole chiave che interessano il vostro business. Occhio, però: non è un processo breve ed immediato ma i risultati si vedranno con il tempo e, di solito, sono duraturi.

Blog: ecco perché può far aumentare il fatturato di un e-commerce
Rapporto blog ed e-commerce fonte: pixabay.com - geralt

3) Aumentare la popolarità: Se il vostro blog è aggiornato ad intervalli regolari e scrivete articoli (o pubblicate video) interessanti, potreste avere una discreta popolarità sui social network e sul web. La conseguenza? Che il vostro brand farà rumore e si parlerà di voi.

4) Incentivare all'acquisto: Immaginate, per esempio, di scrivere delle qualità di un prodotto che voi avete nel catalogo. Senza dirlo direttamente, potreste incuriosire il cliente che andrà nel catalogo dei prodotti e, chissà, potrebbe perfino acquistarne uno. E così avrete un cliente "inaspettato".

5) Far capire di essere competenti: È una conseguenza quasi logica. Se nel vostro blog ci sono spunti interessanti, aggiornati e scritti in maniera fluida, l'utente capirà che si trova in un sito gestito da persone che capiscono e conoscono ciò che vendono. E, si sa, nel web la diffidenza del consumatore è spesso un fattore determinante nel successo o meno di un negozio online. Ecco, un blog potrebbe abbattere questa diffidenza.

6) Invogliare alla ricerca: Qui entra in gioco anche un po' di psicologia. Se dovete aggiornare il vostro blog, siete invogliati a svolgere delle ricerche, a vedere le ultime novità, ad essere continuamente preparati. E chissà che, tra libri e siti web, non troviate la soluzione giusta per far svoltare definitivamente il vostro business...

7) Possibilità di rispondere in maniera approfondita a richieste degli utenti: Piccolo esempio pratico: vi arrivano delle richieste di chiarimento o semplicemente di informazioni da parte dei clienti e avete già una sezione F.A.Q. piuttosto corposa. Ecco, il blog potrebbe esservi di grande aiuto poiché con uno o più post avrete l'opportunità di rispondere a tutti i dubbi che un utente può legittimamente avere.

Uno dei vantaggi è che il lettore di un blog può diventare un cliente per un e-commerce
Lettore può essere cliente fonte: flickr.com - Jorge Franganillo
8) Possibilità di avere un pubblico fidelizzato che possa diventare cliente: Scorrendo i dati di Google Analytics o qualsiasi altro strumento che vi permetta di avere i dati delle visite del vostro sito di e-commerce, scoprite che c'è uno zoccolo duro di persone che vi segue. Ebbene, considerando che siano presumibilmente persone interessate agli argomenti che trattate (ovviamente collegate al vostro business), chi l'ha detto che non possano essere clienti più o meno abituali? Il blog potrebbe aiutarvi a fare ciò.


Volete vedere un esempio pratico di un blog all'interno di un e-commerce? Osservate il blog di Halo, un negozio on line che vende cibo per animali

Proprio in virtù dei tanti vantaggi che può portare un blog all'interno di un'attività, abbiamo deciso deciso di implementarlo all'interno del nostro sito web (clicca qui per dare un'occhiata) con uno staff ad hoc che si occupa di copywriting.

Vuoi implementare anche tu il blog all'interno del tuo e-commerce oppure rinnovarlo completamente? Contatta la web agency Netminds attraverso il form contatti: il nostro staff dedito all'e-commerce saprà consigliarti la soluzione migliore.

E se l'articolo ti è piaciuto, condividilo sui social network!


--- Seguici su FacebookTwitterGooglePlus e LinkedIn! ---

Nessun commento

netminds.it. Powered by Blogger.