Realtà aumentata abbinata a formazione ed educazione: esempi e benefici

applicazione di realtà aumentata
Applicazione realtà aumentata fonte: Wikipedia - Aboheshem
Prima di entrare nel vivo del nostro focus sulla realtà aumentata ed i relativi usi ed applicazioni al riguardo, ne diamo una definizione preliminare. Qui viene in soccorso Wikipedia: l'enciclopedia online spiega che per realtà aumentata "si intende l'arricchimento della percezione sensoriale umana mediante informazioni, in genere manipolate e convogliate elettronicamente, che non sarebbero percepibili con i cinque sensi".

Una volta spiegata cos'è, analizziamo i settori ancora "scoperti" dove è possibile applicare la realtà aumentata con successo.

Realtà aumentata applicata a formazione ed educazione

Un dato sul rapporto tra la realtà aumentata applicata alla formazione ed all'educazione deve far riflettere: i risultati in italiano su Google sono praticamente inesistenti se paragonati a quelli in inglese. Per non parlare del fatto che è quasi impossibile trovare docenti del nostro paese con esperienza di realtà aumentata. A dispetto di quello che si può trovare oltre i nostri confini. "Una delle parti maggiormente eccitanti della tecnologia che io ho mai provato è la realtà aumentata", spiega Richard Byrne, che lavora presso la "Free Technology for Teachers" (Byrne ha oltre 35mila follower su GooglePlus) in un post del suo blog. Egli conclude il suo post con un "la realtà aumentata è stata un successo enorme nella mia classe quest'anno" (il post è datato lunedì 19 maggio 2014). "Immaginate di vivere nel magico mondo di Harry Potter - scrivono invece Todd Nesloney e Drew Minock, due insegnanti americani, su edutopia.orgdove i corridoi della scuola sono pieni di dipinti che sono vivi e interattivi. Ora immaginate creando un'atmosfera del genere per i vostri studenti. La realtà aumentata consente a insegnanti e studenti di fare proprio questo: sbloccare o creare strati di informazioni digitali in cima al mondo fisico che può essere visualizzato tramite un dispositivo Android o iOS". 
Formazione e realtà aumentata: la scoperta del corpo umano
Uso della realtà aumentata nella formazione fonte: Wikipedia - Hagustin 
Ma in cosa consiste esattamente l'applicazione della realtà aumentata nella formazione? Se con le parole, probabilmente, il concetto potrebbe risultare ostico per chi non si è mai affacciato a questa tematica, guardatevi questo breve video (poco meno di 3 minuti) che vi mostrerà i risultati sorprendenti di questa tecnologia. Immaginate se si riuscisse ad applicare la realtà aumentata anche alla formazione ed educazione made in Italy: sarebbe un vantaggio per studenti e docenti. I primi non troverebbero noioso recarsi a scuola mentre i secondi non faticherebbero a mantenere alta l'attenzione per tutta la giornata scolastica. Basti immaginare, per esempio, alla complessità nello spiegare il corpo umano: con la realtà aumentata in cui si può quasi toccare con mano in maniera digitale ciò che si sta ascoltando, diventa tutto molto più semplice, leggero ed appassionante. Per chi deve insegnare e per chi deve imparare. Pensate che - ad esempio - anche Google con l'app Sky Map, per gli appassionati di astronomia, permette - indirizzando il telefono verso il cielo - di avere a disposizione tutte le informazioni relative alle costellazioni presenti. E se credete che sia troppo complicato per gli studenti e/o per i docenti imparare i concetti della realtà aumentata per quanto concerne l'educazione e la formazione, siete fuori strada. Un esempio pratico lo riferisce online-educa.com, la più grande conferenza globale di e-learning per il settore delle aziende, istruzione e servizio pubblico: quante volte i ragazzini si geolocalizzano su Facebook, Foursquare etc... etc.. quando vanno in qualche gita fuori porta?
Realtà aumentata a Milano
Uso della realtà aumentata a scopi didattici in viaggio
Ebbene, appena lo fanno si potrebbe fare in modo che sul loro smartphone o tablet appaia un'immagine in realtà aumentata di ciò che stanno vedendo con diagrammi e file audio per spiegare la città in cui si sono recati.

E la nostra web agency Netminds? Per quanto riguarda l'apprendimento in realtà aumentata, vi segnaliamo l'app Back to history che fornisce un supporto alla visita attraverso approfondimenti audio e video attraverso una ricostruzione 3D delle Terme di Caracalla e di Pompei.

La seconda parte del nostro focus sulla realtà aumentata si incentrerà sul rapporto con la gamification, di cui abbiamo già fatto un approfondimento a puntate.

Vi è piaciuto il nostro articolo? Condividetelo sui vari social network!

--- Seguici su FacebookTwitterGooglePlus e LinkedIn! ---

Nessun commento

netminds.it. Powered by Blogger.