User experience: a cosa bisogna prestare attenzione in un sito web

User experience, cosa tenere d'occhio
Fonte: Wikipedia flickr.com - Intel Free Press 
Spesso, quando si sviluppa un sito web, si sottovaluta l'aspetto della user experience, cioè come l'utente si relaziona con il portale su cui sta navigando. La user experience è molto importante: basti pensare che, ad esempio, bastano due decimi di secondo (sì, due decimi) affinché l'utente si faccia una prima impressione, positiva o negativa che sia (fonte).


Al di là del tempo trascorso, quali sono le parti di un sito web che gli utenti guardano inizialmente? Per rispondere a questa domanda, è necessario menzionare il diagramma di Gutenberg (qui per maggiori dettagli) in cui viene dimostrato come si legga prima nella parte superiore a sinistra, poi orizzontalmente verso destra, successivamente in basso a sinistra ed infine in basso a destra. Inoltre, c'è una particolarità a cui si dà poca considerazione: gli utenti scansionano tutto il sito web ma leggono poco (uno studio del 2008 ha dimostrato che soltanto il 28% del testo viene letto di media). Non solo: oltre a leggere da sinistra verso destra (e, questo, per quanto riguarda gli europei è anche normale), danno molta fiducia ai motori di ricerca poiché cliccano soltanto i primi risultati della prima pagina con un interesse che va a calare verso gli ultimi risultati. Inutile dire che chi è in seconda pagina praticamente non esiste. Il fatto che gli europei leggano da sinistra verso destra ha modificato profondamente la struttura degli e-commerce: un colosso come Amazon, infatti, ha il menù nella parte mancina. No, non è un caso.


Hai bisogno di un sito web che possa avere una buona user experience? Allora sei nel posto giusto: lo staff di programmatori della web agency Netminds è composto da professionisti del settore che sapranno risolvere tutti i tuoi dubbi. Compila il form contatti. Ti aspettiamo!


--- Seguici su FacebookTwitterGooglePlus e LinkedIn! ---


Nessun commento

netminds.it. Powered by Blogger.