Migliorare il proprio e-commerce: ecco alcuni suggerimenti

09:53
Fonte foto: Wikipedia - Varun s
Nel momento in cui si sviluppa un sito di e-commerce, ci sono sempre degli aspetti che si possono migliorare in corsa o che, comunque, si sono sottovalutati nella fase iniziale di progettazione. Non solo: spesso, le problematiche vengono fuori soltanto dopo alcune settimane che il portale è andato online e non in fase di test. Ma, nel dettaglio, cosa è possibile correggere in corsa senza dover stravolgere nuovamente il sito e ripetere tutto daccapo? In realtà, sono tante le valutazioni da fare: noi abbiamo deciso di darvi tre suggerimenti da cui non si può prescindere.


Migliorare il proprio e-commerce: alcuni suggerimenti

Aumentare la velocità di caricamento: L'utente non vuole aspettare che il vostro sito debba caricarsi per tanto tempo. Vuole comprare istantaneamente e senza alcun tipo di problemi dovuti alla lentezza. Analizzate il vostro sito e capite su dove sia necessario apportare alcune modifiche per fare in modo che l'attesa durante il caricamento non sia troppo lunga.

Occhio allo stile: Da un lato c'è chi dice che "less is more" e dall'altro c'è chi pensa che vadano messe quante più informazioni possibili su una pagina. La verità è che va valutato tutto caso per caso, fermo restando che gli eccessi - salvo rarissimi casi - possono avere effetti deleteri. Bisogna innanzitutto capire il prodotto che si vende e lo stile comunicativo (nonché la grafica) che si è tenuto offline in modo da poter avere una certa continuità tra il cartaceo (volantini, brochure) e il mondo del web. 

Non dare nulla per scontato: È importante capire che l'utente medio non è detto che abbia le vostre competenze. Quindi, in caso di prodotti nuovi e/o novità, bisogna spiegare tutto per filo e per segno. Come scritto qualche riga più su, non date nulla per scontato: illustrate cosa mettete in vendita, come si indossa (in caso di un vestito), come si monta (se si tratta di qualche mobile) o tutte le funzionalità, qualora doveste vendere una licenza di qualche programma.


Hai realizzato un e-commerce ma ci sono numerosi aspetti che vorresti migliorare? Non preoccuparti: dai un'occhiata al nostro portfolio e scrivici compilando semplicemente il form contatti. Il nostro staff è a tua disposizione. Ti aspettiamo!


L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social network!


--- Seguici su FacebookTwitterGooglePlus e LinkedIn! ---

Come migliorare l'esperienza degli utenti sul tuo e-commerce

15:58
Come migliorare l'esperienza degli utenti sul tuo e-commerce
Fonte foto: flickr.com - StormKatt
Per avere un e-commerce di successo, spesso non è sufficiente essere ben posizionati sui motori di ricerca per le parole chiave scelte oppure sviluppare ottime strategie di web marketing. Ma è necessario, infatti, che l'esperienza degli utenti sul vostro e-commerce li soddisfi per poter poi ritornare ad acquistare. Anche perché, banalmente, essere presenti sul web in maniera ottimale senza, però, generare profitto è inutile e dannoso per il vostro business. Ma come si può migliorare l'esperienza dei possibili consumatori? Ecco alcuni consigli utili che potrebbero servirvi per rendere il vostro sito appetibile ai consumatori che dovrete fidelizzare.


Come migliorare l'esperienza degli utenti sul tuo e-commerce

Foto dettagliate: Le foto dei vostri prodotti devono mostrare ogni singolo dettaglio, soprattutto nel caso mettiate in commercio prodotti e servizi di massa (come abbigliamento, turismo, informatica etc... etc..) dove la concorrenza è forte e si vince anche grazie ai dettagli. Permettete di far zoomare le vostre foto e, inoltre, cercate di mostrare il vostro da più angolature. Insomma, date l'impressione che il possibile consumatore possa toccare l'oggetto.

Fate risparmiare tempo all'utente: L'utente non vuole perdere tempo e, soprattutto, non vuole lasciare troppi dati. Cosa fare in questi casi? In primis, durante il processo di acquisto non bisogna far fare tanti passaggi. Ha scelto il prodotto? Ecco, il prossimo passo è il carrello per poi acquistare. L'errore più comune che si fa in questi casi è far iscrivere le persone alla newsletter, fargli esprimere un'opinione. Nulla di più sbagliato: tutto questo va fatto DOPO l'acquisto, non PRIMA. Altrimenti l'utente, infastidito, può anche uscire dal sito.

Assistenza in tempo reale (e prendere spunto per migliorare): Mettere un livechat o qualsiasi altro espediente in modo da fornire assistenza in tempo reale e risolvere subito il problema, qualora possibile. Dalle richieste degli utenti, inoltre, si può prendere spunto per migliorare il proprio sito di e-commerce. Ad esempio, se un utente sulla vostra chat chiede dove si trovi un determinato prodotto vuol dire che, probabilmente, quel prodotto è messo in una posizione e/o categoria sbagliata. In questo modo, potrete intervenire e correggere gli eventuali sbagli che si possono trovare nel vostro portale.


Hai bisogno di migliorare le prestazioni del tuo e-commerce? Sei nel posto giusto! dai un'occhiata al nostro portfolio e scrivici compilando semplicemente il form contatti: il nostro staff è a tua disposizione. Ti aspettiamo!


L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social network!


--- Seguici su FacebookTwitterGooglePlus e LinkedIn! ---
netminds.it. Powered by Blogger.