Pokémon Go perde giocatori: inizio del declino o fase di assestamento?

Pokémon Go perde giocatori: inizio del declino o fase di assestamento?
Fonte foto: flickr.com - iphonedigital
"La Stampa" - quotidiano di Torino e molto attento alle novità tecnologiche - ha titolato "Il declino di Pokémon Go". "Declino": stessa parola utilizzata da Bloomberg in un approfondimento del 22 agosto 2016. Ma cosa è successo? Pokemon Go, il gioco lanciato durante l'estate che è stato un clamoroso successo, ha perso - nel giro di un mese - ben 15 milioni di utenti attivi nel mondo passando dal picco di 45 milioni di metà luglio ai 30 del 16 agosto. Oltre ai numeri in discesa, però, a preoccupare la Nintendo, casa madre che ha sviluppato il gioco, è la tendenza: i giocatori scendono di giorno in giorno. Certo, è normale che un gioco possa perdere utenti, soprattutto dopo aver raggiunto il suo massimale.

Ma, come ha spiegato alla BBC Craig Chapple, giornalista della rivista di giochi per smartphone PocketGamer.Biz, c'è "qualche perplessità sulla capacità di Pokémon Go di conservare i propri utenti sul lungo periodo, sul fatto se ora come ora i giocatori trovano o meno sufficienti varietà e divertimento nell’esperienza di gioco, abbastanza da continuare a giocarci. Ma è importante notare che continua a essere un gioco di enorme successo nella maggior parte dei paesi, e i giocatori stanno continuando a usarlo e a divertirsi" (dichiarazione tratta da un articolo del giornale online ilpost.it dal titolo "Ci siamo già stufati di Pokémon Go?").  Davvero Pokemon Go continuerà nel suo declino? Quale sarà il futuro di Pokemon Go? Non lo possiamo sapere prima ma la cosa certa è che Nintendo sta correndo ai ripari con nuove funzionalità. Staremo a vedere.

Hai bisogno di un'app o di una strategia di web marketingScrivici compilando semplicemente il form contatti e troveremo la migliore soluzione per te. Il nostro staff è a tua disposizione. Ti aspettiamo!


L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social network!


--- Seguici su FacebookTwitterGooglePlus e LinkedIn! ---

Nessun commento

netminds.it. Powered by Blogger.